La Storia di Villa Mondello

La storia di Villa Mondello inizia nel 1905, sono ormai più di cento anni che questa casa vede scorrere il tempo.

Villa Mondello nel 1905

A costruirla furono due signori inglesi, al tempo Borgo alla Collina a Castel San Niccolò era una famosa località turistica toscana nel Casentino, frequentata soprattutto da persone britanniche amanti del paesaggio toscano, preferirono la nostra vallata più autentica e genuina ad altre che avevano già allora un’impronta più turistica. Poi ci furono gli anni della guerra e nel 1922 Villa Mondello fu acquistata per amore dai signori Mondello da cui ovviamente la casa ha ereditato il nome.

Castel San Niccolò

Fu acquistata per amore perché il signor Mondello, armatore di mestiere, aveva una grande passione per la poesia, si definiva “poeta dilettante”, e veniva spesso a far visita alla tomba di Cristoforo Landino, grande umanista e commentatore della Commedia di Dante.

Apportò alla villa un po’ del suo gusto siciliano: ricco, colorato, fece dipingere ogni stanza con un colore diverso, evocativo, preso dalle poesie che conosceva così bene. Dette tanto lavoro alla gente del tempo e fu molto amato, ancora oggi qualcuno che era ragazzetto ai tempi dei signori Mondello ricorda che li si andava a prendere in carrozza fino alla stazione, e che al loro arrivo c’era sempre ad aspettarli la banda, l’intero paese, parroco e sindaco compresi: una festa per tutti!

Il Salone di Villa Mondello

Come è arrivata a noi? Per un caso fortuito. Quando ero piccola andavamo con mia madre alla fiera che si svolge ogni anno a Borgo il primo agosto, e quando lei si fermava in quelle estenuanti chiacchere che tanto mi annoiavano, io mi sporgevo dal muro per vedere il parco. Mi affascinava tanto e tanto avrei sognato anche di vedere un giorno la casa, ma come tutte le cose quando passano di mente, poi non ci si pensa più. Parlavo prima di fortuna, capitò un giorno, nel 2005, che i miei genitori andassero a vedere questa villa che i Venturini, i terzi proprietari di Villa Mondello, vendevano.

La loro doveva essere solo una supervisione per conto di un amico, ma l’innamoramento fu repentino e totale che poi decisero di iniziare questo “folle volo” con Villa Mondello.

Da allora tanti sono stati gli abbellimenti e le scoperte, scoperte perché quando l’abbiamo acquistata gli splendidi affreschi erano stati tutti coperti e noi non sapevamo neanche della loro esistenza, fu un gioco per me e mia madre andare di stanza in stanza a togliere un po’ di vernice per scoprire che colore ci fosse!

E gli abbellimenti che abbiamo apportato sono stati tanti: Meridiana, la meravigliosa pergola in stile liberty che riprende nei colori l’interno della casa, la terrazza-veranda panoramica, ottima per le cene, per i balli, e ovviamente la piscina, il nostro piccolo omaggio ai Mondello e al mare della Sicilia…

La terrazza panoramica

Questa è la storia che noi conosciamo, il resto potete scriverlo voi, le vostre esperienze, le sensazioni che avrete vivendo in questa casa e in questi luoghi tanto amati dagli inglesi, dai siciliani e non ultimi da noi toscani.

È una casa nata per amore e vissuta sempre con amore, non è meraviglioso?

La piscina